I forfait fiscali (per le persone fisiche)

Philippe FRESARD, notaio e avvocato in Berna, e Manuel PIQUEREZ, notaio e avvocato in Porrentruy

Già da parecchio tempo, in modo assolutamente legale, i cantoni prevedono un sistema di imposizione forfetaria per le persone che assumono il domicilio in Svizzera o vi risultano soggiornanti in relazione al diritto tributario per la prima volta o dopo un'assenza di almeno dieci anni, senza che vi abbiano esercitato un'attività lucrativa.

Si tratta di un regime particolarmente favorevole e appetibile per le persone, laddove si ragioni in termini di pianificazione fiscale. L'importo delle imposte si concorda con l'amministrazione tributaria del cantone in cui si intende stabilirsi. Si parla in questo caso di imposta dopo il dispendio, giacché il forfait è fissato in funzione degli oneri generati dalla vita del contribuente e dalle persone a suo carico che vivono in Svizzera. Nella maggioranza dei cantoni la base è almeno il quintuplo dell'alloggio o del valore locativo dell'alloggio del contribuente. Questa imposizione forfetaria è inoltre il risultato di una riflessione alquanto semplice: le amministrazioni tributarie della Confederazione e dei canoni non hanno né le risorse né i mezzi per verificare la correttezza delle dichiarazioni fiscali delle persone che si stabiliscono in Svizzera senza esercitarvi un'attività lucrativa. In aggiunta, il forfait mira a rispecchiare la realtà economica.

Berna/Porrentruy, 30/01/2009

FaLang translation system by Faboba